ELISA FRANDI

ELISA FRANDI – CURRICULUM ARTISTICO

Ha iniziato la propria formazione vocale e musicale presso al Scuola di Musica di Fiesole frequentandogiovanissima il Coro di Voci bianche e il Coro Polifonico, ha proseguito la sua formazione strumentale e musicale presso il Conservatorio “Luigi Cherubini”, completando i suoi
percorsi di studio presso il Conservatorio “Giacomo Puccini” di La Spezia dove ha conseguito con ottimi voti la Laurea di I livello in Arpa sotto la guida della Prof.ssa Francesca Frigotto (2007) e il Diploma Quinquennale di Vecchio Ordinamento in Canto Lirico, sotto la guida del Soprano Silvia Bossa (2010). Al termine di un percorso triennale di formazione, presso l’école de Pneumaphonie di Serge Wilfart in Francia, ottiene il Diploma di “Pneumafonista” per l’utilizzo e l’insegnamento del “Metodo Serge Wilfart”: un modo nuovo di “concepire” e “trattare” la voce umana come strumento sonoro che rispecchia la forma del proprio corpo e che risuona di ogni vibrazione.
Si è successivamente perfezionata nella tecnica “Salzedo” per il repertorio solistico, cameristico e  orchestrale per arpa con il M° Judith Liber e dal 2004 al 2008 ha partecipato a Masterclasses
Internazionali di Arpa tenute dal il M° Judith Liber, M° Emanuela degli Esposti e Prof.ssa Lisetta
Rossi.
Dal 2005 ad oggi ha suonato come concertista solista in ensemble “Les Chansons de Bilities” di C.
Debussy, “Messe de Requiem” di G. Fauré, “Concertino per arpa e orchestra” di J. Damase sotto la
direzione di M° A. Bacci, M° T. Ziliani, M° G. Bruno, M° A. Sardi, M° G. Mancini.
Ha collaborato con lo studio “TEDAVI98” realizzando l’accompagnamento musicale in produzioni
di spettacoli teatrali in Firenze. Ha partecipato, come arpa solista, all’incisione dell’album “Canzoni per Natale” di Irene Grandi. Ha collaborato in Toscana con l’Orchestra “Nuova Europa” sotto la direzione di M° A. Freiles, M° D. Savic, M° F. Chastrusse Colombier, come arpista nelle produzioni di concerti lirico-sinfonici e opere liriche quali Tosca, Bohème, Traviata, Trovatore, e ha suonato Ravel e Šostakovič nel concerto sinfonico di chiusura del 43° Cantiere Internazionale di Montepulciano con la “RNCM Symphony Orchestra” di Manchester diretta del M° R. Böer. Collabora con l’agenzia musicale “Musica in Maschera” in concerti lirico sinfonici per archi, arpa, soprano e tenore – a Firenze e a Napoli, con le agenzie “Alma Project” e “Firenze classica” come arpista solista ed in ensemble in Toscana e con l’orchestra “L’ottava Nota” di Poggio a Caiano (PO) in formazione di big band(strumenti classici e moderni) .
Dal 2016 fa parte insieme alla collega Tatiana Fedi del “Flower Duo”, Flauto traverso e Arpa, con un repertorio che spazia dal classico al moderno attraverso numerosi arrangiamenti di arie d’Opera e musica da film.
In qualità di Soprano, ha cantato nell’opera lirica “Pinocchio” del M° Tutino, nell’opera lirica “Ahamad” del M° A. Portera, sotto la direzione del M° V. Peleggi, nell’opera lirica “Il Re Bello”- del M° R. De Simone sotto la direzione del M° N. Paszkowski, “La Serva Padrona” di G. B. Pergolesi sotto la direzione del M° P. del Nunzio, nell’opera “Le Nozze di Figaro” di W. A. Mozart sotto la direzione del M° S. Perugini esibendosi al “Piccolo del Teatro Comunale di Firenze, alla Scuola di Musica di Fiesole, al Teatro Metastasio di Prato, al Teatro della Pergola di Firenze, al Palazzo dei Vicari di Scarperia, teatro dell’Accademia – Tuoro sul Trasimeno (PG).
Nel 2012 e 2013 ha partecipato presso il Teatro Goldoni di Livorno ai laboratori lirico-teatrali volti
alla produzione delle opere “Don Giovanni” e “Così fan Tutte” sotto la guida di M° Alberto Paloscia,
il M° Alessio Pizzech, il M° Lindsay Kemp, il M° Mario Menicagli, il Soprano Mariella Devia, il
soprano Raffaella Angeletti, il Mezzosoprano Cristina Sogmaister,.
Ha cantato come soprano solista nella “Messa in onore di Santa Cecilia” di Monsignor Domenico
Bartolucci per soprano, coro e orchestra, “Messa da Requiem per soli, coro e orchestra” di W. A.
Mozart, “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi, “Messe de Requiem in re minore 0p. 48” di G. Fauré, con
l’orchestra Sinfonietta, con l’orchestra “In-Stabile” e con l’ ensemble strumentale “Note dal
Mugello” diretta dai Maestri A. Sardi, G. Mancini esibendosi presso il Teatro Corsini di Barberino
del Mugello, al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo e al Teatro degli Animosi a Marradi,
all’Auditorium di S. Stefano al Ponte Vecchio a Firenze.
Dal 2010 ha intrapreso anche l’attività di insegnante di Arpa, di Canto lirico e di educatrice della Voce per sprigionare le potenzialità vocali nascoste di bambini e adulti.
Ha collaborato come preparatrice vocale e direttrice di coro per spettacoli di teatro musicale rivolti alla Scuola Primaria e alla Scuola Secondaria di Primo Grado negli istituti comprensivi di Barberino del Mugello, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Pratolino, Guicciardini di Firenze, A. Spinelli di Scandicci, con le associazione “Note dal Mugello” di Borgo San Lorenzo e “Nuove Note” di Firenze.
Attualmente è docente di Arpa e docente del corso di Canto per voci bianche presso la Scuola di Musica “L’ottava Nota” di Poggio a Caiano (PO) e, presso l’ass. “Nuove Note” di Firenze, è docente di Canto e di Coro.
Dal 2016 come educatrice della Voce tiene a cadenza bimestrale stages “Essenze di Vita: Respiro–
Voce–Canto” come seminari di approfondimento sulla metodologia di respirazione e sulla proiezione vocale, che si ispirano alla tecnica di respirazione e di proiezione del suono del
Belcanto Italiano ed al Metodo Pneumafonico Wilfart.